Prosecco Il Colle

COLLE BAIO
CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO

SUPERIORE D.O.C.G.

BRUT – VINO BIOLOGICO

Giacitura del vigneto:
esposizione a sud-ovest.
Terreno:
per metà argilloso, scheletro medio.
Per metà argilloso – limoso.
Vitigni:
85% Glera, 5% Bianchetta,
4% Perera, 6% Verdiso.
N° ceppi x Ha:
3.000
Produzione media x ceppo:
kg 4,0 – 4,4
Resa HL x Ha:
90 – 95
Resa max per Ha:
13,5 tonnellate.
Acidità Totale gr/l:
5,5 – 6,0
Alcool svolto:
11% vol
Residuo zuccherino gr/l:
11
P.H.:
3,10 – 3,20
SO2 totale mg/l:
130 – 140
In vigneto:
Uve coltivate con agricoltura biologica e raccolte secondo la tecnica dell’ “uvaggio in vigna”: poiché nello stesso appezzamento di vigneto sono coltivate anche le varietà del taglio classico del Prosecco Superiore DOCG, al momento della vendemmia vengono raccolte assieme per creare un “uvaggio” direttamente in vigneto.
Produzione e Vinificazione:
La produzione avviene in modo separato da ogni altro vino prodotto da Il Colle.
Vinificazione in bianco dopo spremitura soffice delle uve. Metodo di spumantizzazione Charmat.
Colore:
giallo paglierino con riflessi verdognoli.
Perlage:
fine e persistente.
Olfatto:
profumo aromatico caratteristico con sentori di mela, banana, frutta esotica, note di pesca e rosa gialla.
Sapore:
pur essendo un vino biologico, denota una particolare eleganza. Apprezzato per la notevole freschezza, è un vino secco, leggero, leggermente sapido, equilibrato ed armonico.
Abbinamenti gastronomici:
ideale come aperitivo, è ottimo a tutto pasto con menù di pesce, ma anche con primi piatti leggeri, risotti o carni bianche. La sua leggerezza lo rende piacevole in ogni momento della giornata.
Temperatura di servizio:
6 °C.
Durata per il consumo:
12 mesi.

Curiosità:
il nome “Colle Baio” deriva dal terreno in cui crescono le uve di questo prodotto, un tempo utilizzato da un nobile conte come pista per far sgambare i suoi cavalli dal manto Baio.

Scarica in formato pdf